speed of light
SPEED OF LIGHT
Gennaio 27, 2017
italian design
Design italiano dedicato ai più piccoli
Aprile 28, 2017

Rafael Y Herman in mostra

Rafael Y Herman

Rafael Y Herman

The Night Illuminates The Night di Rafael Y Herman fino al 26 marzo 2017 presso il MACRO, il Museo d’Arte Contemporanea di Roma.

Rafael Y Herman presenta “The Night Illuminates The Night”, un’evento curato da Giorgia Calò e Stefano Rabolli Pansera.

La mostra si presenta come una grande installazione ambientale: dallo spazio buio emergono le opere che si rivelano come epifanie. Nella dialettica fra le tenebre e la luce si sviluppa la poetica di Rafael Y Herman, il cui sguardo rivela un nuovo approccio alla realtà che nasce e si struttura nell’oscurità.

The Night Illuminates The Night si concentra sul lavoro cominciato nel 2010 e completato nel 2016.

In questo periodo l’artista israeliano ripercorre la tradizione dei grandi maestri che hanno rappresentato nel tempo la Terra Santa. Egli ripercorre questa tradizione con il proprio metodo. Lo scatto notturno senza ausili elettronici e manipolazioni digitali, che svela ciò che non si vede a occhio nudo.

In questa condizione di voluta cecità l’artista accede alla realtà in un modo nuovo. Lo scatto fotografico notturno e lo sviluppo della pellicola nell’oscurità del laboratorio divengono ponti verso la realtà.

Il risultato è una realtà “ricreata”, decontaminata da qualunque preconcetto soggettivo, offrendo allo spettatore paesaggi che esistono solo nelle opere stesse.

L’artista sviluppa la propria ricerca notturna attraverso la scoperta di tre diversi ambienti: la Foresta della Galilea, i campi dei Monti della Giudea e il Mar Mediterraneo. Le sue immagini ci invitano a riflettere sull’invisibile, sul “non visto”; sulla differenza che si dischiude fra ciò che è reale e ciò che invece è solo percepito.

Il risultato è assolutamente straordinario e sorprendente. Nella cromia innaturale e nelle forme evanescenti che sembrano emergere da un luogo e un tempo altro, dove i colori non sono reali, il tempo sembra essere dilatato e le immagini appaiono oscure.

http://www.museomacro.org/rafael_y_herman